Loading...
HOME / CRONACA / HA L’ALZHEIMER E NON PAGA CANONE RAI: EQUITALIA GLI PIGNORA LA CASA

HA L’ALZHEIMER E NON PAGA CANONE RAI: EQUITALIA GLI PIGNORA LA CASA

loading...

HA L’ALZHEIMER E NON PAGA CANONE RAI: EQUITALIA GLI PIGNORA LA CASA

Istat: Paese tra più vecchi mondo,in Ue dietro GermaniaL’uomo, per colpa della malattia, dimenticava di pagare le bollette. Dopo anni il figlio avvocato vince la causa con Equitalia. Era il 2012 quando M.P., un anziano signore rimasto vedovo, è venuto a mancare. Da anni era stato colpito dall’alzheimer e per via della malattia spesso di dimenticava di fare alcune cose.

Tra cui pagare le bollette.

Anni fa – racconta al Resto del Carlino l’avvocato P., il figlio che ha dovuto fare una battaglia legale contro Equitalia per riottenere i bveni di famiglia pignorati – io e mia sorella gli abbiamo messo accanto una badante, ma la signora non ricorda di aver visto arrivare a casa cartelle di Equitalia“. Queste cartelle, con cui Equitalia chiedeva al malato di pagare le tasse su rifiuti e canone Rai, erano arrivate solo due volte. Prima però che accanto all’uomo malato vi fosse una badante. “Insomma – aggiunge il figlio avvocato – nessuno ha mai preso quelle raccomandate di Equitalia, o forse mio padre le ha pure ritirate, ma poi si è dimenticato di averle. Chissà mai dove sono finite. E se ci sono mai state“.

Ma per Equitalia era una giustificazione debole. Come se una malattia come l’Alzheimer, che ti fa dimenticare anche quali sono i tuoi figli, non sia sufficiente a giustificare una dimenticanza. La pratica dell’uomo è risultata così inevasa, ma l’ente di riscossione non ha inviato alcun sollecito. Intanto ildebito continuava a salire, grazie agli interessi. Tanto da arrivare a un livello che a detta dei fiscalisti rasenta l’usura. E così Equitalia ha prima ipotecato la casa e poi l’ha messa all’incanto “come nuda proprietà – aggiunge l’avvocato – così quando mio padre è morto, il nuovo proprietario, a cui, insomma, Equitalia aveva venduto la casa senza dire nulla a nessuno, ha chiesto di entrare in possesso del bene; avevo appena sepolto mio padre e mi sono trovato questi gabellieri alla porta che mi chiedevano di sgomberare al più presto la casa. Non ci ho visto più”.

E così ha fatto causa agli esattori. Vincendo. Per fortuna il fgilio dell’uomo è un avvocatopenalista. C’è da pensare che se fosse capitato a qualcun altro (e forse è già successo), un’intera famiglia sarebbe stata buttata fuori di casa. Ma dopo la vittoria in tribunale non è finita. “Qualche giorno fa – racconta l’avvocato al Resto del Carlino – il nuovo proprietario della casa di Genova, un mio vecchio amico d’infanzia a cui ho venduto dopo essermela ripresa, mi ha avvertito che era arrivata una nuova cartella di Equitalia a nome di mio padre. Era di quasi 11mila euro, frutto di una sommatoria di cartelle, alcune risalenti anche al 1997. Con tanto d’intimazione al pagamento, pena il sequestro di una cantina che è ancora intestata a mio padre. Ovviamente – continua – sono dovuto volare a Genova, dimostrare che quella roba lì era stata tutta ampiamente saldata e che loro non avevano più nulla da chiedere, né a me, né tantomeno ai morti. Non si sono neppure scusati“.

Perché a dimostrare un errore deve essere sempre il (presunto) debitore. Mai Equitalia. Che spesso e volentieri sbaglia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

loading...

Altro Mattia

Loading...

Guarda Anche

++INCREDIBILE.. FUNZIONA DAVVERO!!++ Vuoi DIMAGRIRE??? Ecco i 5 ALIMENTI Che Bisogna Mangiare a COLAZIONE!! Nessuno Scherzo!

++INCREDIBILE.. FUNZIONA DAVVERO!!++ Vuoi DIMAGRIRE??? Ecco i 5 ALIMENTI Che Bisogna Mangiare a COLAZIONE!! Nessuno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *