HOME / CRONACA / Il fidanzato la picchia pochi giorni dopo il parto

Il fidanzato la picchia pochi giorni dopo il parto

loading...

Il fidanzato la picchia pochi giorni dopo il parto

picchiaAshley Gebbie, giovane mamma della città di Wishaw, nel Regno Unito, aveva partorito da poche settimane e di certo non poteva neanche lontanamente immaginare quello che le sarebbe successo. Né tanto meno poteva pensare che il padre del suo bimbo, l’uomo che amava e col quale condivideva il nuovo progetto di vita si sarebbe rivelato in realtà molto diverso da quello che pensava. Un giorno dopo aver atteso il suo compagno a lungo a casa la donna si è permessa di chiedergli dove fosse stato e perché avesse ritardato così tanto. Per tutta risposta Ashley ha dovuto subire un vero e proprio pestaggio da parte dell’uomo che l’ha brutalmente e violentemente picchiata proprio davanti alla loro bambina appena nata.

La donna in un primo momento si vergognava così tanto da non denunciare né raccontare a nessuno l’accaduto. Poi però si è fatta coraggio e ha deciso non solo di rivolgersi alle autorità, ma anche di mostrare le foto pubblicamente per lanciare un messaggio forte a tutte le donne che si trovano nella sua stessa situazione. “Che uomo può essere quello che, a tre settimane da un parto cesareo, riduce una donna in queste condizioni?” si chiedono sulla stampa inglese i famigliari di Ashley. Intanto l’uomo è stato arrestato e nonostante l’avvocato abbia sostenuto che fosse affetto da un disturbo psichico bipolare non dovrebbe passarla liscia in tribunale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK (QUI) o (QUI) o (QUI)

Seguici su Twitter (QUI)

Google + (Qui)

Al nostro canale Youtube (Qui)

Iscriviti al nostro gruppo Facebook (Qui) o (Qui) o (Qui) o (Qui

Fonte clicca QUI

loading...

Altro Mattia

Guarda Anche

BISOGNA BLOCCARE I CLANDESTINI IN ITALIA! ECCO COME SI DEVE FARE!

BISOGNA BLOCCARE I CLANDESTINI IN ITALIA! ECCO COME SI DEVE FARE! Le cifre sono da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *